Rimedi per insonnia in gravidanza? Valeriana è la risposta

Insonnia in gravidanza

come dormire meglio con la valerianaIl periodo della gravidanza è uno dei più importanti per ogni donna. Tuttavia questa fase è molto delicata e spesso è contraddistinta da problemi anche piuttosto seri. Uno tra questi è indubbiamente l’insonnia. Passare le notti in bianco può provocare stati di ansia ed innalzare il livello di stress psico-fisico. Molti sono i fattori che possono causare questo disturbo. Ad esempio un pasto pesante e troppo ricco può causare problemi digestivi; l’utero allargato svolge una pressione sugli organi e digestivi e rende già difficile il processo.

Un altro problema che non aiuta il sonno è il frequente bisogno di urinare; a partire dal quinto mese l’urgenza di andare in bagno è fissa; conviene evitare di bere troppo durante la notte e anche nelle ore serali.

Una soluzione al problema consiste nell’assumere della valeriana.

Combattere l’insonnia con la valeriana

La valeriana è una pianta dalle numerose proprietà. Essa veniva utilizzata già nell’antichità da popoli come i Greci ed i Romani. I benefici che la valeriana può apportare sono numerosi. Oltre a conciliare il sonno infatti può aiutare a superare le crisi di ansia e lo stress.

Per tale scopo venne somministrata, durante la Seconda Guerra Mondiale, ai soldati inglesi affinché potessero sopportar meglio gli orrori e lo stress delle battaglie.

Inoltre la valeriana è un valido aiuto per i problemi intestinali; essa funge come antispastico e può venire utilizzata per i problemi digestivi o per le coliche.

Una tisana di valeriana prima di andare al letto

Bere una tisana alla valeriana prima di andare a letto è un valido rimedio contro l’insonnia in gravidanza. La valeriana può essere assunta anche in compresse o in gocce, ma questi ultimi due rimedi sono sconsigliati per chi è in stato di gravidanza o nei casi di allattamento.

La tisana però può essere assunta anche da tutte le donne in dolce attesa. Preparate la tisana ed assumetela circa mezz’ora prima di andare a letto per un riposo migliore.

Vediamo di seguito qualche ricetta.

Fate bollire dell’acqua e versatela in una tazza. Aggiungete un cucchiaio di radice di valeriana e lasciate in infusione per dieci minuti. A questo punto potete filtrare l’infuso e gustarlo in tranquillità.

La valeriana può essere abbinata anche ad altre piante, per ottenere maggiori benefici.

Una tisana particolarmente indicata per ritrovare la tranquillità e la pace vede l’aggiunta alla valeriana dei fiori d’arancio, del tiglio e della camomilla. Dopo aver versato in una tazza l’acqua bollente aggiungete 25 grammi di radici di valeriana, 25 grammi di fiori d’arancio, 25 di tiglio ed una bustina di camomilla. Lasciate in infusione per dieci-quindici minuti. La tisana può essere assunta fino a tre volte al giorno.

E’ sempre bene comunque non esagerare con l’assunzione della valeriana; una dose eccessiva potrebbe causare seri danni. Tra le controindicazioni più frequenti vi è l’emicrania, il vomito, la nausea, l’ipertensione.

Prima dell’assunzione è utile chiedere consiglio al proprio medico curante ed evitare le cure fai da te.