L’impotenza erettile

L’incapacità costante di ottenere e mantenere un’erezione del pene tale da permettere la penetrazione e il rapporto sessuale, prende il nome di disfunzione erettile, o più comunemente impotenza.

Ben poco si conosce sul numero delle persone che soffrono di disfunzione erettile. Potrebbe accadere, occasionalmente, a quasi tutti gli uomini nell’arco della loro vita.

Se il problema si verifica soltanto una volta o si esaurisce naturalmente, le cause della disfunzione erettile potrebbero essere di natura psicologica o legate ad un temporaneo disturbo fisico. In questi casi non sono necessari specifici aiuti o trattamenti.

Le cause dell’impotenza erettile maschile si distinguono in psicogene ed organiche.

Disfunzione erettile psicologica

I problemi di impotenza maschile potrebbero essere di natura psicologica. Negli anni passati i problemi di erezione erano nella maggior parte dei casi psicologici. Oggi si assiste ad una loro notevole diminuizione e l’impotenza erettile organica è diventata più frequente, grazie all’utilizzo di nuove e più sofisticate apparecchiature diagnostiche, ed al maggiore interesse per questo campo di ricerca.

Le più comuni cause di disfunzione erettile psicogena, sono gli stati di nevrosi e psicosi, l’abuso di alcol, l’omosessualità egodistonica, la sfiducia in sè stessi, problemi coniugali (sterilità, eiaculazione precoce, contrasti e gelosie) e lo stress professionale.
La presenza di erezioni spontanee durante la notte, rappresenta un indicatore importante di problemi psicologici che inibiscono l’erezione.

Impotenza erettile di origine organica

Spesso la componente psicologica si associa alla causa organica, per l’incapacità dell’individuo si saper accettare una limitazione dell’attività sessuale causata da un danno fisico.

Non esiste un test unico che diagnostichi una disfunzione erettile, bensì una serie di esami specialistici.
Le cause organiche di disfunzione erettile sono molteplici: infiammatorie, meccaniche, post-operatorie, occlusive-vascolari, traumatiche, neurologiche, chimiche, endocrine.

Come curare la disfunzione erettile

La terapia della disfunzione erettile è indirizzata verso la cura delle cause che hanno determinato l’impotenza maschile e viene stabilita al termine di esami diagnostici e dopo avere escluso l’ipotesi di eventuali problemi di natura psicologica. Vediamo quali sono i rimedi per curare la disfunzione erettile.

Nei casi di una mancata erezione si può provare la terapia comportamentale da uno psicologo ma questa terapia non è molto utile poichè la percentuale di successo è molto bassa.

Si può anche provare una terapia farmacologica dopo aver indagato le cause organiche della disfunzione erettile.

Un’altra possibile soluzione è l’intervento chirurgico di rivascolarizzazione del pene con tutti i rischi a cui si va incontro.

In ogno caso, i risultati non sono molto buoni, nonostante le varie tecniche utilizzate.

L’impianto di protesi peniena è la soluzione più invasiva e irrversibile, anche perchè non si può pensare di riacquistare la funzionalità (anche se ridotta) presente prima dell’intervento.

Rimedi naturali

disfunzione erettile - integratore in compresseEsistono dei rimedi naturali contro l’impotenza, che consentono di risolvere il problema delle disfunzioni erettili senza ricorrere a metodi invasivi e a farmaci che a volte hanno più controindicazioni che benefici.

In alcuni casi, affidarsi a rimedi naturali per raggiungere l’erezione, può essere la scelta più saggia. La natura ci ha donato delle erbe a volte miracolose con importanti benefici.

Vi sono alcuni rimedi naturali davvero efficaci nei casi in cui si voglia mantenere l’erezione e tra questi troviamo il ginseng, la Deha, un ormone naturale prodotto dalla ghiandole surrenali, e l’arginina.

Inoltre, vi sono degli integratori alimentari che possono rivelarsi molto efficaci per la disfunzione erettile. Tra questi troviamo l’integratore di zinco, il ashwagandha erbe e il gingko.