La Mano dell'Architetto / The Hand of the Architect

400 schizzi e disegni autografi di 110 architetti di fama internazionale in omaggio a Piero Portaluppi.

 

In concomitanza con i Saloni di Milano, quando la città si trasforma in una vetrina internazionale di arte, design e architettura, apre al pubblico sabato 18 aprileLa mano dell’architetto” l’evento organizzato dal FAI - Fondo Ambiente Italiano che vedrà l’esposizione di trecentosettantotto disegni e schizzi autografi dei più autorevoli architetti al mondo, donati al FAI in omaggio a Piero Portaluppi.

 

Sedi delle mostre saranno Villa Necchi Campiglio, proprietà della Fondazione nel cuore di Milano, la Triennale Bovisa e la sede della rivista Abitare.

 

I disegni esposti saranno poi la base di un’asta di raccolta fondi a favore del FAI da destinare a Villa Necchi Campiglio, organizzata in collaborazione con Sotheby’s al termine della mostra.

 

L’iniziativa, ideata e curata da Francesca Serrazanetti e Matteo Schubert di alterstudio partners, è stata lanciata pubblicamente in occasione dell’apertura alla città di Villa Necchi nell’estate del 2008 come progetto di raccolta fondi a favore del FAI: è stato richiesto a importanti architetti italiani e stranieri di donare alla Fondazione alcuni schizzi autografi in omaggio a Piero Portaluppi, l’architetto milanese che ha firmato nel 1932 il progetto di Villa Necchi Campiglio.


Oltre 110 architetti da tutto il mondo hanno risposto positivamente all’appello, donando al FAI 400 disegni e schizzi autografi di propri progetti di architettura. Tutti i materiali ricevuti raccontano un gesto che per sua natura non è mai uguale a se stesso e scaturisce quasi sempre da uno spunto creativo. Si tratta di disegni realizzati su supporti e in formati differenti, con tecniche diverse tra loro, a colori o in bianco e nero, ma sempre carichi di fascino per la loro insita componente artistica.

 

La totale libertà lasciata ai singoli professionisti nella scelta dei materiali da inviare ha consentito di raccogliere documentazione estremamente eterogenea, sintesi eccellente di quel linguaggio universale che è il disegno: progetti costruiti o solo immaginati; enormi rappresentazioni grafiche, singoli schizzi o addirittura interi sketchbooks, ma anche collage e bassorilievi in carta; schizzi rapidi e nervosi, macchie di colore o rappresentazioni tecniche; materiali di concorso e tavole di progetto; segni tracciati per raccontare un’idea, annotazioni prese durante un incontro, chiavi di lettura del territorio e sguardi sulla realtà.

 

L’iniziativa offre dunque la possibilità di fare il punto su un atto del processo progettuale di fondamentale importanza che, nonostante il sopravvento negli ultimi due decenni di nuove tecnologie e una progressiva informatizzazione delle modalità di rappresentazione, sopravvive ancora riuscendo a comunicare con pochi essenziali segni la poesia ideativa dell’architetto.

 

La mostra sarà accompagnata da un catalogo realizzato da Moleskine, in collaborazione con Editrice Abitare Segesta, nel nuovo, ampio formato A4. 272 pagine in cui vengono presentate tutte le opere, la genesi del progetto e alcuni importanti contributi che contribuiscono a fare il punto sul fondamentale rapporto fra creatività, progetto e disegno. Il catalogo è completato da uno “cahier” Moleskine: pagine bianche in attesa di nuovi disegni, schizzi e progetti.

 

La mano dell’architetto” è una iniziativa FAI e alterstudio partners, curata da Francesca Serrazanetti e Matteo Schubert, con la collaborazione di La Triennale di Milano, Galleria Antonia Jannone e Sotheby’s. L’iniziativa gode del contributo di KitchenAid, Peugeot Automobili Italia, Pirelli RE, Montegrappa, del supporto di Istituto Marangoni, del sostegno di Cosmit, Fondazione Cosmit Eventi e Alessia International, del patrocinio della Provincia di Milano e della  Fondazione Portaluppi. Media partner: Abitare.

 

La mostra è gratuita.

 

For information:

FAI – Villa Necchi Campiglio
tel. 0039 02 76340121 www.fondoambiente.it
Triennale Bovisa
tel. 0039 02 36577801 www.triennalebovisa.it
Abitare
tel. 0039 02 210581 www.abitare.it
Moleskine
tel. 0039 02 4344981 www.moleskine.com


» Guarda l'elenco di tutti gli Studi di Architettura coinvolti

400 autographed drawings by 110 of the most prominent contemporary architects.

 

On Saturday, April 18, in conjunction with the Milan Furniture Fair – when the city will be transformed into an international showcase for art, design and architecture – the exhibition entitled The Hand of the Architect will open to the public. This event, organised by FAI – Fondo Ambiente Italiano (The Italian National Trust) and alterstudio partners, will see the exhibiting of around four hundred drawings and sketches by the world’s leading architects, which they have donated to FAI as an homage to Piero Portaluppi. The venues for the exhibition will be Villa Necchi Campiglio (a FAI-owned property in the heart of Milan), La Triennale Bovisa and the headquarters of Abitare magazine.

 

The drawings and sketches on show will then be sold off at a FAI fund-raising auction in aid of Villa Necchi Campiglio, orchestrated in partnership with Sotheby’s, which will take place at the Villa itself on Thursday, May 14.

 

The initiative, conceived and curated by Francesca Serrazanetti and Matteo Schubert, was launched on the occasion of the opening to the public of Villa Necchi Campiglio in the summer of 2008. With a view to raising funds for FAI, the organisers asked numerous Italian and non-Italian architects to donate some signed sketches to FAI as an homage to the important Milanese architect Piero Portaluppi, who was responsible for the design of Villa Necchi Campiglio in 1932.

 

110 architects from all over the world responded positively to the appeal, donating a total of around 400 signed drawings and sketches of their own architectural works. By its very nature, the material donated is extremely varied, but united by a common creative spark. The drawings and sketches are in myriad different formats, and use an array of techniques on a range of surfaces. Some are in colour, whereas others are in black and white, but they all give fascinating insights into the artistic component of architecture.

The total freedom granted to the architects in the choice of material to send resulted in the compilation of a highly heterogeneous body of work, providing an excellent summary of the universal language of design: projects that went on to be built or that remained on the drawing board; enormous graphical representations; single sketches and entire sketchbooks; collages and paper reliefs; rapid, nervous scribbles, patches of colour and technical representations; competition entries and project material; sketches traced out to illustrate an idea; notes taken down during a meeting; keys to make sense of the surroundings; and visual interpretations of reality.

 

The initiative, then, affords the opportunity to gain an overview of a fundamentally important part of the design process; a process that – despite the advent of new technologies over the past two decades and the progressive computerisation of the modes of representation – survives to this day and still succeeds in communicating, with just a few strokes of the pen or pencil, the architect’s poetry of ideas.

 

The exhibition will be accompanied by a catalogue produced by Moleskine, in collaboration with Abitare/Segesta publishers, in the new and generously proportioned A4 format. Across the catalogue’s 272 pages, all of the works are presented, along with background information on the genesis of the project and a number of highly significant essays that help to elucidate the crucial relationship between creativity, project and design. The publication also includes several blank pages, ready for the addition of the reader’s own designs, sketches and drawings.

 

The Hand of the Architect is an initiative organised by FAI and alterstudio partners, curated by Francesca Serrazanetti and Matteo Schubert, and staged in partnership with La Triennale di Milano, Galleria Antonia Jannone and Sotheby’s. The initiative, implemented under the patronage of the Provincia di Milano and the Fondazione Portaluppi, benefits from contributions made by KitchenAid, Peugeot Automobili Italia, Pirelli RE and Montegrappa, with input from the Istituto Marangoni and the support of Cosmit, Fondazione Cosmit Eventi and Alessia International. Media partner: Abitare.

 

Entry to the exhibition is free of charge.

 

For information:

FAI – Villa Necchi Campiglio
tel. 0039 02 76340121 www.fondoambiente.it
Triennale Bovisa
tel. 0039 02 36577801 www.triennalebovisa.it
Abitare
tel. 0039 02 210581 www.abitare.it
Moleskine
tel. 0039 02 4344981 www.moleskine.com


» See all the architecture studios involved in this event