Condizionatori canalizzati: cosa sono e come funzionano

I condizionatori canalizzati pro e contro

Condizionatori canalizzati: cosa sono

Si tratta di impianti di condizionamento che permettono di trasmettere l’aria refrigerata a tutti gli ambienti degli edifici residenziali o commerciali senza bisogno di utilizzare un diverso split per ogni stanza presente nell’appartamento.

Condizionatori canalizzati: come funzionano

Il funzionamento dei condizionatori canalizzati è basato sull’utilizzo di un solo condizionatore che manda l’aria a tutte le stanze dell’edificio tramite apposite tubature che percorrono i diversi ambienti della casa, un po’ come avviene per le tubature idriche o del gas. Le tubature di questi impianti vengono generalmente rese invisibili tramite l’utilizzo di controsoffitti o finte travi in cartongesso. L’aria verrà poi diffusa in maniera omogenea in tutta la casa tramite delle apposite bocchette o griglie di diffusione dell’aria.

Condizionatori canalizzati: quali sono i pro

– Silenziosità – Essendo composto da un solo condizionatore, nelle varie stanze si avrà solo la fuoriuscita dell’aria, senza bisogno di nessuna ventola.

– Estetica – L’assenza di unità di split toglie in ogni stanza un dispositivo senza dubbio ingombrante che viene sostituito da una semplice bocchetta per l’aria.

– Minori consumi – Il fatto stesso di avere una sola unità che rinfresca l’intero appartamento è sicuramente meno dispendioso, in termini di corrente elettrica, rispetto ad avere tanti dispositivi tutti accesi contemporaneamente.

– Omogeneità – Tutti gli ambienti avranno sempre la stessa temperatura e lo stesso grado di umidità, in tal modo si evita il dislivello che si percepisce quando si passa da una stanza con condizionatore canalizzato acceso ad una con condizionatore spento.

Quali sono i contro

– Costi di installazione – Per creare le tubature in tutto l’appartamento, i controsoffitti e le eventuali opere murarie le spese non sono indifferenti.

– Manutenzione – Questi tipi di impianti necessitano di una manutenzione costante e certamente più complessa di quella dei classici condizionatori monosplit.

– Minor praticità in caso di guasti – Qualora dovesse verificarsi un guasto all’unità esterna, questo questo non si limiterebbe mai ad un solo ambiente, ma andrebbe a ripercuotersi inevitabilmente su tutto l’appartamento.

– Inseparabilità degli ambienti – Se si desidera rinfrescare un solo ambiente occorrerà inevitabilmente mandare aria in tutta la casa (salvo installazione di bocchette dell’aria con serrande motorizzate).

Per ulteriori info visita il sito www.caminisulweb.it