Alla ricerca di uno psicologo a Torino?

Se siete alla ricerca di uno psicologo a Torino o in provincia, potete rivolgervi senza esitazioni allo studio della dottoressa Gallone, sessuologa e psicologa esperta in terapia cognitivo comportamentale, un tipo di terapia volta alla risoluzione di una vastissima gamma di problemi più o meno gravi di tipo psicologico.

Depressione, ansia, attacchi di panico, sentimenti di inadeguatezza, colpa oppure delusione sono ormai problemi all’ordine del giorno nella nostra società sempre più complessa, esigente e dominata da uno sfrenato individualismo.

Per questo motivo, sempre più spesso si ricorre all’aiuto di uno psicologo o psicoterapeuta, ossia una figura professionale esperta in grado di dipanare i complessi nodi del carattere e della nostra esperienza personale di vita, consentendoci di vivere meglio.

psicologo

In Piemonte, così come in tutte le regioni d’Italia, moltissimi sono gli psicologi iscritti all’albo che svolgono regolarmente la loro professione; tuttavia è importante affidarsi allo psicoterapeuta che più fa al caso nostro, che sia non solo professionale, ma anche preparato e soprattutto empatico, capace cioè di una comprensione profonda: questa e molte altre qualità potrete ritrovarle nella dottoressa Gallone, psicologa e psicoterapeuta di grande esperienza, che riceve i pazienti nel suo studio, previo appuntamento.

Disturbi sessuali, disturbi dell’umore, disturbi dell’alimentazione, disturbi della personalità e problemi derivanti da ansia e stress sono le specialità della dottoressa Gallone, che segue personalmente ogni paziente fino alla completa risoluzione della patologia che lo affligge.

Qualunque sia il motivo che vi spinge a consultare uno psicologo o uno psicoterapeuta, è importante ricordare che non si tratta di un amico cui raccontare le proprie sventure, né di un complice da cui ottenere supporto e consigli, bensì di una figura professionale altamente qualificata che mette il proprio sapere a servizio dei pazienti per la risoluzione di malesseri esistenziali i quali, se non curati, possono peggiorare influendo negativamente sulla qualità della vita, sulla quotidianità e, non da ultimo, sulle relazioni sociali del paziente.