Come funziona una lavatrice

Quando si usa un elettrodomestico, spesso non si conoscono bene come questi funzionano, ed a cosa servono le varie parti: questo accade anche con la lavatrice, che spesso viene azionata e lasciata al suo destino.

lavatrice-lgMa come funziona nello specifico una lavatrice? Ogni parte ha un suo compito ben preciso, il quale permette all’elettrodomestico di funzionare in maniera perfetta e corretta: il tutto parte dal timer e dal selezionatore del programma, il quale è il vero e proprio centro che aziona ogni singola parte della lavatrice: grazie ad essa, infatti, la lavatrice potrà funzionare in un determinato modo, e l’utente, per poterla azionare, deve semplicemente selezionare il tipo di lavaggio per quei determinati capi d’abbigliamento.

Dopo che viene scelto il tipo di lavaggio, nella lavatrice si attiva il sensore di chiusura dello sportello: questo funziona in maniera automatica, e permette alla lavatrice di poter iniziare il lavaggio oppure no.
Il sensore infatti capta se lo sportello è ben chiuso: se questo non dovesse esserlo, la lavatrice non si attiva, e l’utente dunque deve semplicemente chiudere nuovamente lo sportello, in maniera tale che poi il lavaggio possa a tutti gli effetti iniziare.

Una volta che lo sportello è ben chiuso, la lavatrice aziona, in maniera autonoma, il rubinetto interno che prende il nome di elettrovalvola: questa infatti si aziona solo se lo sportello della lavatrice è ben chiuso.
L’elettrovalvola altro non fa che far riempire la lavatrice con l’acqua utile per poter lavare gli indumenti che vengono inseriti proprio dentro la lavatrice.

Una volta che la lavatrice è piena d’acqua, dal cassetto del detersivo viene prelevato il prodotto, in maniera che il lavaggio possa essere effettuato e gli indumenti possano essere profumati: attraverso un tubo, nella vaschetta del detersivo viene inviata acqua che poi scivola in un altro tubo e si mescola a quella presente all’interno della lavatrice.

Dopo che un sensore interno alla lavatrice misura la giusta quantità d’acqua, il motore del cestello viene avviato: questo ovviamente seguirà le direttive dell’utente, azionando il cestello ad una velocità abbastanza diversa in base al tipo di lavaggio.

Qualora il lavaggio lo richieda, viene attivata anche una resistenza, la quale riscalda l’acqua: ovviamente, un sensore di temperatura misura i gradi di temperatura dell’acqua, e blocca la resistenza quando l’acqua diviene troppo calda, evitando di rovinare i capi d’abbigliamento presenti in essa.

Quando l’acqua poi diviene sporca, o il timer scatta, la pompa di scarico viene attivata, e l’acqua sporca viene eliminata dalla lavatrice: il processo precedentemente viene ripetuto nuovamente, finché il ciclo del lavaggio non viene portato al termine.

Questo è dunque il funzionamento di una lavatrice ed i cicli di lavaggio, che sono di durata differente in base appunto alla selezione che il proprietario della lavatrice decide di effettuare.

Infine, ma non sempre, vi è la centrifuga: questa permette al capo d’abbigliamento di poter essere privato in parte dell’acqua, e quindi di essere semi asciutto, anche se ovviamente, il proprietario della lavatrice deve stendere la roba, in maniera tale che questa possa esser completamente asciutta e finalmente indossata.

Per le funzionalità più avanzate, come per esempio il “motion direct drive” presente in qualche lavatrice LG o lo “steam system” presente in qualche modello di lavatrice REX scriveremo più avanti un articolo di approfondimento. Stay tuned!

Perché acquistare delle case in legno prefabbricate?

Le case in legno prefabbricate sono delle vere e proprie abitazioni, con l’unica differenza caratteristica che vengono assemblate su travi d’acciaio in pochissimo tempo e possono essere smontate e rimontate in altre aree con facilità. Tutti gli elementi costitutivi vengono prefabbricati in impianti di produzione appositi e vengono installati ed assemblati sul posto; Questo processo consente di risparmiare tempo ed energia e permette significativi risparmi sui costi di produzione edilizia.
Queste case prefabbricate sono costruite in legno forte, robusto, duraturo nel tempo, impermeabile, in grado di sopportare condizioni climatiche avverse e resistente anche alle termiti: il legno è un materiale naturale unico che grazie alle sue proprietà è in grado di creare un ambiente salutare, comodo e sicuro.

le case in legno prefabbricate della Huf Haus

VANTAGGI DELLE CASE IN LEGNO PREFABBRICATE

- TEMPISTICA BREVE NELLA COSTRUZIONE
Inizialmente la casa prefabbricata necessita di un progetto da seguire (a seconda dei gusti del cliente); In seguito occorre la concessione edilizia a cura della stessa ditta di montaggio: esattamente come per le costruzioni in muratura, queste devono essere assemblate solo su TERRENI EDIFICABILI e devono seguire gli stessi iter legislativi e burocratici; Dopo si procede con la costruzione delle fondamenta in cemento armato ed infine con il montaggio del prefabbricato che può prevedere un arco di tempo che varia dai 30 giorni alle 5 settimane, in base alla grandezza dell’edificio.

- AMBIENTE SALUTARE
Il processo di assemblaggio è progettato in modo tale che ci sia il minimo impatto sulla flora e sulla fauna circostante e la mancanza di utilizzo di cementi ed altro materiale edile, fa in modo che l’inquinamento ambientale è raro.
Inoltre la costruzione fatta in legno resistente offre più comfort e qualità della vita, mancanza di umidità e muffe, assenza di sostanze nocive ed inquinanti e maggiore isolamento termico.

- RISPARMIO ENERGETICO
I prefabbricati in legno vengono anche definiti edifici ad “energia quasi zero”, perché sono abitazioni che assicurano benessere termico senza o con minime installazioni d’impianti di riscaldamento convenzionali (caldaie e termosifoni), grazie al legno ottimo conduttore di calore, durante le stagioni fredde, e di fresco, durante quelle calde.

- DURATURE NEL TEMPO
Le case prefabbricate in legno sono costruite in modo tale da durare negli anni.
Possono fornire ottime prestazioni nel tempo grazie alla qualità dei materiali che vengono utilizzati per assemblarle (legno lamellare, fibre di legno, etc.) ed inoltre sono in linea con i più alti standard qualitativi europei.

- MENO COSTOSE DI CASE IN MURATURA
Nonostante i prefabbricati in legno offrono comfort e qualità, quasi pari agli edifici in muratura, hanno dei costi molto minori relativi al minor tempo di costruzione, manodopera e manutenzione.

Come PREVENIRE e curare le CALVIZIE in modo definitivo

CAL

Le cellule staminali: che cosa sono?

La staminale è una cellula che non è stata ancora differenziata, il che significa che non è diventata una cellula specializzata con un range limitato, ma comunque importante per una specifica funzione nel corpo. In questa fase dove le cellule staminali non sono ancora maturate, possono dividersi rapidamente ed essere indotte a differenziarsi in qualsiasi tipo di cellula desiderata. Ad oggi, è ancora presente ed acceso il dibattito sulla donazione delle cellule staminali. I ricercatori stanno effettuando numerose ricerche volte a stabilire se le cellule staminali possano funzionare da rinnovatrici tessutali.

Gli utilizzi delle cellule staminali per la cura delle calvizie

 Le cellule staminali sono utilizzate in diversi settori. In primo luogo, vengono sfruttate per terapie di routine quali trapianti ossei, leucemie e patologie degenerative. Recentemente, si è appurato che le cellule staminali funzionano molto bene per la cura e le prevenzione della calvizie, sia maschile che femminile nelle sue diverse fasi. Le cellule vanno a colpire le zone con funzionamento non ottimale e stimolano la proliferazione di nuovi bulbi piliferi, con la conseguente formazione di nuovi capelli. Ciò che viene mutata è la vera e propria struttura genica delle cellule bersagliate, che lasciano posto a quelle nuove.

Oggi le cellule staminali sono utilizzate in diversi settori. In primo luogo, vengono sfruttate per terapie di routine quali trapianti ossei, leucemie e patologie degenerative. Recentemente, si è appurato che le cellule staminali funzionano molto bene per la cura e le prevenzione della calvizie, sia maschile che femminile nelle sue diverse fasi. Le cellule vanno a colpire le zone con funzionamento non ottimale e stimolano la proliferazione di nuovi bulbi piliferi, con la conseguente formazione di nuovi capelli. Ciò che viene mutata è la vera e propria struttura genica delle cellule bersagliate, che lasciano posto a quelle nuove.

Cellule staminali e sperimentazione sugli animali

Le cellule staminali sono utilizzate anche per effettuare sperimentazioni scientifiche. Ciò permette di salvare molti animali e cavie da laboratorio. E’ inoltre importante considerare che, dal momento che le cellule staminali sono umane, i risultati scientifici saranno più sicuri. I ricercatori attualmente stanno testando alcuni farmaci, tra cui trattamenti contro il cancro, su cellule staminali specifiche malate, per determinare se le terapie possono essere sicure per l’utilizzo umano. I ricercatori sperano di usare le cellule staminali con un’ampia varietà di potenziali di differenziazione. Esse sono i precursori dell’intero ciclo vitale umano. Ecco perché vengono studiate al fine di comprendere al meglio i cicli vitali delle malattie. Il processo attraverso il quale le cellule staminali si differenziano, può illustrare come le altre cellule proliferano e si specializzano, fornendo le informazioni necessarie per prevenire la divisione cellulare anormale.

Cellule staminali e calvizie

La calvizie è una patologia dermatologica molto diffusa. Le cellule staminali vengono in aiuto alla sua prevenzione e cura. Le cellule malate e malfunzionanti vengono bersagliate dalle staminali, permettendo nuova crescita di bulbi piliferi. Dopo alcune settimane di trattamento, si noteranno capelli più forti e spessi, uniti alla loro minore caduta. Purtroppo il trattamento richiede parecchie sedute ed è abbastanza costoso. Tuttavia, permette di ottenere risultati durevoli nel tempo e permanenti. Un ulteriore vantaggio è che la cura della calvizie con le cellule staminali è completamente naturale e quindi non associato a terapie invasive con possibili effetti collaterali. E’ indispensabile affidarsi a centri specializzati in questo tipo di trattamento per poter avere risultati visibili e procedere nel massimo della sicurezza possibile. Prima delle sedute, il medico effettuerà uno screening genetico completo del soggetto, per programmare il ciclo di trattamento più adeguato e il numero di sedute necessarie per la cura della calvizie.

I compressori a vite della Kaeser

compressori a vite

Nell’ambito lavorativo è sempre bene essere dotati di un sistema in grado di svolgere delle mansioni in maniera efficace ed ottimale: tale sistema però spesso non viene trovato subito, e pertanto potrebbero nascere delle difficoltà per quanto riguarda la sua ricerca.

Quali sono i migliori strumenti per poter svolgere alcune mansioni di grande importanza e delicatezza?
Questi prendono il nome di compressori a vite della Kaeser, una delle marche che può facilmente pregiarsi del titolo di migliore in circolazione, oltre che del titolo di strumento più efficace ed adatto.

compressori a vite

I compressori a vite infatti sono innanzitutto molto semplici da trasportare, viste le loro dimensioni non ingombranti, e pertanto poter svolgere determinati compiti sarà meno faticoso del previsto, proprio grazie ai compressori a vite.

Oltre a questo tipo di caratteristica, i compressori a vite della Kaeser sono dotati di ben due sistemi di sicurezza e controllo, grazie ai quali determinati compiti saranno svolti con maggior facilità: si parla dei sistemi di sicurezza Sigma Control e Sigma Basic Control, grazie ai quali lavorare coi compressori a vite sarà ancor più facile, veloce ed immediato.

A questa caratteristica bisogna aggiungere anche la potente forza d’aspirazione di tale strumento, e questo permette a diverse figure professionali, come ad esempio i dentisti, di poter lavorare in maniera sicura e tranquilla, senza che vi siano delle complicazioni.

Infine, bisogna anche sottolineare che grazie al booster, sarà possibile utilizzare il compressore a vite in diversi settori, come ad esempio in quello del trattamento delle acque, compito che richiede particolare attenzione e potenza nello strumento.

Se dunque bisogna cercare uno strumento ottimo in grado di alleggerire il carico di lavoro, i compressori a vite della Kaeser sono quelli che si adattano maggiormente alle proprie esigenze.

La prassi per salvaguardare il proprio marchio

Sebbene il diritto d’autore sia regolato da norme ben precise e puntualmente applicate, ci si può ritrovare nella spiacevole situazione di vedere il proprio marchio usurpato da terzi e impiegato a scopo di lucro senza che questi ultimi ne detengano la proprietà intellettuale o una licenza d’uso. In questo caso niente paura: la legge in merito è chiara e volta alla protezione del proprietario del marchio. Tutto ciò che bisogna fare è agire tempestivamente e con una strategia chiara, volta a difendersi dal furto nel minor tempo possibile e a scoraggiare chi ha commesso l’abuso, nonché altri possibili malintenzionati.

Prima di agire per vie legali: la diffida.

Il primo passo, se si vuole fare provare a risolvere la questione in maniera più immediata e senza ricorrere ad una causa legale, è la diffida. In cosa consiste? Si tratta di una notifica diretta al contraffattore, volta a scoraggiare la sua attività illecita, ricordando le leggi vigenti e il diritto di esclusiva del quale si è detentori.

Spesso la diffida è uno strumento sufficiente a far cessare l’attività di contraffazione, poiché il passo successivo ad una diffida ignorata potrà essere soltanto un’azione giudiziaria.

L’azione giudiziaria: la causa civile.

Se la diffida dovesse essere ignorata e la contraffazione dovesse proseguire imperterrita è il caso di agire per vie legali e intentare una causa civile per violazione di proprietà industriale, settore che coinvolge marchi, brevetti, design, diritti d’autore e proprietà intellettuale e tutto ciò che concerne in generale la produzione originale e protetta da un brand.

Di questo genere di causa civile si occupa soltanto la sezione specializzata istituita nei tribunali italiani di Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Trieste e Venezia.

All’azione giudiziaria possono essere affiancate (anche prima dell’inizio della causa) misure cautelari volte ad arrestare nell’immediato la contraffazione: queste azioni, che consistono nell’inibizione dell’attività produttiva e commerciale, nel sequestro del materiale incriminato e conseguente ritiro dal mercato, possono essere approvate dal giudice in tempi molto brevi, a volte anche in alcuni giorni.

Contraffazione dolosa: la causa penale.

Se la contraffazione è di natura dolosa, se è dimostrabile cioè una chiara volontà di sfruttare il marchio per il proprio interesse in maniera del tutto illecita, è possibile muoversi con un’azione penale: in caso di azione penale il contraffattore potrà essere condannato a sanzioni pecuniarie che comprendono il risarcimento danni e il sequestro del materiale incriminato.

Nello stabilire il risarcimento danni il giudice terrà conto di molte variabili, tra cui il danno economico ai danni di chi detiene i diritti sul marchio aziendale in termini di mancati guadagni, le ricchezze accumulate in modo illecito dall’autore delle violazioni, gli eventuali danni morali e una cifra equivalente al canone che il contraffattore avrebbe dovuto versare al proprietario dei diritti per l’impiego legale del marchio.

Il risarcimento potrebbe configurarsi anche come semplice restituzione del profitto ottenuto con la contraffazione.

 

Risparmio energetico con i proiettori led

proiettori-led

Il led è un componente elettronico che anche se passa pochissima corrente emette una luce forte e intensa immediatamente priva sia degli infrarossi che degli ultravioletti. Questo tipo di componente che genera luce è l’ultima frontiera della ricerca in campo visivo e di illuminazione, in quanto supera sia il gas (neon) che i semi conduttori, è a basso consumo energetico è dura più di una normale lampadina. Dal punto di vista ecologico e da quello energetico i proiettori a led rappresentano la soluzione ideale per risparmiare e preservare l’ambiente, per questa ragione a lungo andare sostituiranno le lampadine al neon e quella a escandescenza.

Risparmio energetico

I proiettori a led garantiscono un elevato livello di illuminazione utilizzando pochissima energia, bastano infatti pochi impulsi elettrici per generare un forte luce che dura parecchio tempo rispetto alle altre forme di illuminazione. Si può spendere un terzo di quanto si spende con le lampadine classi energetiche A, con un risparmio notevole di soldi.

Durata dei proiettori a led

I proiettori a led hanno una potenza tripla rispetto alle luci normali e possono quindi permettersi un durata energetica migliore che può durare fino a 100000 ore. Dopo questo tempo massimo il led diventa inutilizzabile e deve quindi essere necessariamente sostituito. Le lampadine a led per quanto possono durare di più non sono infinite.

Secondo dei dati statistici una lampadina a filamento può durare fino a 250 giorni, una a scarica 666 giorni, una fluorescente 1000 giorni e una led 8333 giorni, 8 volte di più della lampadina a oggi più potente di quelle non a led. Se si unisce quindi la durata 8 volte superiore alla media e il basso consumo energetico si può ben capire di quanto i proiettori a led siano superiori agli altri tipi di induzione luminosa.

Basso inquinamento

Il led lavora su polvere di silicio senza alcun gas nocivo alla salute e senza l’ausilio di nessuna sostanza che possa essere tossica all’organismo umano o animale a differenza delle altre lampade che hanno alogenuri metallici e vapori di sodio.

Essendo una luce brillante il led non satura l’ambiente e quindi non genere alcun inquinamento luminoso con 0 emizzioni di raggi U.V. che sono letali per l’uomo se si subiscono lunghe esposizioni alle radiazioni. Nulle anche le emissioni di raggi I.R. dannosi per gli occhi e portatori di cecità a causa di forti radiazioni dirette.

Emissione di luce calda

I LED non emettono luce calda

Il calore delle luci a led non viene disperso nell’ambiente ma serve per auto alimentarsi in modo da continuare a produrre luce senza bisogno di altra energia elettrica. L’ambiente viene in questo modo preservato e, specialmente d’estate, anche se si tengono le luci accese non si rischia di morire dal caldo.

Le problematiche collegate ad intolleranze ed allergie alimentari

Le allergie ed intolleranze alimentari in Italia stanno diventando un problema sempre più frequente: si stima, infatti, che ne soffra circa il 30% della popolazione.

Proprio per questo occorre fare una buona informazione al fine di permettere a chiunque ne sia colpito di capire i sintomi, conoscere le cause e condurre una vita normale.

allerige-intolleranze-alimentariÉ bene fin da subito fare una distinzione tra allergie ed intolleranze alimentari. Le prime sono una forma di difesa che il nostro corpo mette in atto nel momento in cui viene ingerita una sostanza che l’organismo percepisce come nemica. Le conseguenze di questa reazione possono essere di vario tipo: può trattarsi di uno shock anafilattico, asma, orticaria. In caso di allergia, eliminando la causa, vengono eliminati anche i sintomi, quindi smettendo di assumere l’alimento non tollerato i rischi diminuiscono.

Le problematiche conseguenti ad una diagnosi di allergia alimentare sono legate soprattutto ai cibi confezionati e quindi alla necessità di controllare sempre che tra gli ingredienti non sia presente l’alimento a cui si è allergici.

È importante anche il fattore nutrizionale perché in alcuni casi diventa difficile far fronte al fabbisogno nutritivo, in questo caso può essere necessario assumere alimenti alternativi o integratori, ad esempio, in caso di allergia al lattosio può essere necessario integrare l’alimentazione al fine di assumere la giusta quantità giornaliera di calcio, oppure prevedere una dieta alternativa che ne consenta un’assunzione adeguata.

Nelle intolleranze non vi è certezza sul coinvolgimento del sistema immunitario, esse si manifestano fin dalla fase neonatale, ad esempio, attraverso la crosta lattea, coliche e dermatiti. Spesso la diagnosi avviene in età adulta dopo aver magari sofferto per anni dei sintomi senza che gli stessi fossero ricollegati a questo tipo di problema. Non di rado vi sono anche dei casi che restano asintomatici per lungo tempo.

La particolarità delle intolleranze è data dal fatto che possono portare diversi tipi di reazioni anche indirette che vanno a colpire altri apparati del sistema. Ciò vuol dire che le conseguenze delle intolleranze alimentari possono essere di vario tipo: cefalee, amenorrea, dermatiti, orticaria, psoriasi, attacchi di panico. Oltre a questi sintomi principali possono manifestarsi anche sintomi accessori, come il torpore mentale, l’astenia, vertigini, alitosi e altri ancora. Questa disamina fa percepire che l’intolleranza, a differenza dell’allergia, può essere davvero difficile da diagnosticare e spesso si arriva a tale conclusione per esclusione ovvero dopo aver fatto altri test per escludere delle patologie con sintomi simili. Questo disturbo non produce effetti immediati come nel caso dell’allergia, ma nonostante questo non può escludersi la pericolosità perché possono avere come conseguenza anche la mancata assimilazione di principi nutritivi con una conseguente anemia.

Buona informazione, quindi, come prima forma di prevenzione e conoscenza del problema: è del mese scorso l’iniziativa “Allergy & Nutrition Day” che si è svolta in tutte le strutture del GVM Care&Research dell’imprenditore Ettore Sansavini in Puglia nella quale nutrizionisti e specialisti del settore hanno cercato di dare risposte ai maggiori interrogativi dei cittadini. Ci auguriamo che iniziative di questo tipo diventino sempre più frequenti e portino al cittadino maggiori informazioni possibili, importanti per la propria salute.

Un paio di facili ricette per biscotti

Vuoi fare un break? Vuoi distrarti un attimo dal lavoro quotidiano? Sei amante della cucina e vuoi provare a cimentarti con alcune ricette di biscotti? Eccone due veramente semplici!

amarettiAmaretti

La ricetta di questi biscotti necessita dei seguenti ingredienti:
- 130 grammi di mandorle dolci
- 70 grammi di mandorle amare
- Farina
- Sale
- Burro
- 200 grammi di zucchero
- 3 albumi

Preparazione e cottura
Scottate le mandorle per qualche minuto, pelatele per poi passarle in forno ad asciugare. Lasciatele lì per un periodo di circa 5-10 minuti. Un particolare importante è la colorazione, è necessario che resti chiara. Successivamente, fate raffreddare le mandorle per poi pestarle in un mortaio. Man mano che pestate le mandorle, aggiungete manualmente un po’ di zucchero. Il processo deve continuare fino a quando le mandorle non saranno diventate polvere per poi passare il tutto da un setaccio fine. Montate a neve ben soda gli albumi aggiungendo un po’ di sale, includendo il composto di mandorle e zucchero e mescolando per diversi minuti. L’impasto dovrà risultare abbastanza morbido per non compromettere il processo successivo. Versate l’impasto in una tasca da pasticciere munita di una bocchetta liscia e spremetene piccoli ciuffi direttamente sulla placca del forno precedentemente già imburrata e infarinata. Abbiate cura di lasciare spazio sufficiente l’uno dall’altro. Successivamente, aggiungete sopra gli amaretti un po’ di zucchero a velo e lasciateli riposare per circa 4 ore prima di iniziare il processo di cottura. In questo intervallo di tempo noterete che gli amaretti tenderanno ad abbassarsi e ad allargarsi. Controllateli continuamente fino a che raggiungano un diametro di circa 5 centimetri. A questo punto, i biscotti saranno pronti per la cottura. Il processo richiederà circa 20 minuti a 150 gradi.

baicoliBaicoli

Gli ingredienti necessari per questa ricetta di biscotti sono:
- 1 albume
- 50 grammi di zucchero
- Latte
- Sale
- 15 grammi di lievito di birra
- 400 grammi di farina
- 60 grammi di burro

Preparazione e cottura
Mescolate il lievito sciolto in un po’ di latte tiepido con 70 grammi di farina in modo da preparare la pasta che servirà da lievito. La consistenza deve essere abbastanza compatta. Modellate la pasta dando una forma sferica, ponetela in una terrina e praticate un’incisione sulla superficie formando una croce. Successivamente, lasciatela lievitare per circa 30 minuti. Quando avrà raggiunto un volume pari a circa il doppio, unite sulla spianatoia la farina residua, lo zucchero, il burro, un pizzico di sale e l’albume sbattuto. Iniziate a lavorare l’impasto aggiungendo di tanto in tanto un po’ di latte fino al raggiungimento di una pasta dalla consistenza liscia ed elastica. Adesso formate dei bastoncini lunghi circa 25 centimetri e larghi 5 e poneteli sulla placca imburrata del forno. Lasciateli lievitare per circa un’ora e mezza, poi riscaldate il forno a 180 gradi, infornate e lasciate cuocere per 15 minuti. E’ importante evitare la formazione della crosta e assicuratevi che mantenga una tonalità chiara. Dopo, ritirateli dal forno e lasciateli seccare per un paio di giorni coprendoli con un panno da cucina.
A questo punto, tagliate i bastoncini in sottili fette diagonali di circa 3 millimetri e biscottatele in forno per qualche minuto, girandole da ogni parte e facendo in modo che assumano una colorazione dorata. Dopo essersi freddati i biscotti sono pronti e possono essere conservati per lungo tempo in contenitori di vetro chiusi accuratamente.

Ti è rimasta ancora voglia di cucinare? Puoi trovare ulteriori ricette per biscotti sul sito ufficiale di Star.

Le scommesse sportive in Italia su Paddy Power

L’adrenalina che lo sport regala è impareggiabile, ma la possiamo un po’ avvicinare grazie alle scommesse sportive. Scommettere responsabilmente è quindi un’attività estremamente divertente e anche remunerativa, ma bisogna saperla fare nel modo giusto e sopratutto con il giusto partner! Ecco perché Paddy Power è il sito di scommesse on line che stavate aspettando!

paddy-powerIniziare a scommettere su Paddy Power è molto semplice: da tablet, computer o smartphone, basta visitare il sito web www.paddypower.it. Da qui, mediante iscrizione per garantire la giusta professionalità del servizio, sarà possibile avvicinarsi al mondo delle scommesse sportive in totale sicurezza, divertendosi a scommettere sui match clou della giornata.

Per chi ama scommettere nel mondo dello sport, Paddy Power è il sito ideale per innumerevoli ragioni. Come prima cosa Paddy Power garantisce sicurezza e professionalità, elementi indispensabili per non incorrere in brutte sorprese.
In secondo luogo, Paddy Power offre un ampio ventaglio di situazioni sportive su cui scommettere, i campionati nazionali come la grande serie A di calcio, i grandi eventi europei, fino ad arrivare ai match più seguiti in tutto il mondo, come il grande basket dei campioni dell’NBA o i prossimi mondiali di Calcio in Brasile, l’appuntamento che tutti gli appassionati di calcio stanno aspettando.

Insomma, tra le scommesse sportive in Italia su Paddy Power non c’è solo calcio ma ce n’è veramente per tutti i gusti: baseball, basket, tennis, la Formula Uno ed i bolidi delle due ruote, ed ancora golf, ciclismo, pallavolo e tante altre discipline sportive.

Trovare la gara che stavi cercando è molto semplice: sul sito web di Paddy Power, la gare sono ordinate per data, ora e disciplina sportiva. Ad esempio vuoi scommettere su un match di tennis? Basta andare su www.paddypower.it e cercare nella home la sezione riservata al tennis. Qui noterete che gli incontri sono ordinati per giorno ed ora: sarà quindi estremamente semplice selezionate il match a cui siamo interessati.

Altra sezione molto interessante del sito web di Paddy Power è il link al quale si può accedere a “speciale tv” ovvero le gare che saranno trasmesse in televisione ed alle quali gli scommettitori potranno tifare dal vivo, oppure dal sito è possibile accedere ad un link che ci propone direttamente i grandi match in streaming, per non perdersi mai nessuna emozione.

Paddy Power è il sito di scommesse sportive ideale anche per chi è alle prime armi o non ha molta dimestichezza con le puntate nel mondo dello sport. Il sito web propone infatti le quotazioni dei risultati in maniera estremamente chiara; anche dal punto di vista visivo, queste saltano subito all’occhio. Ecco quindi che risulterà facile anche per lo scommettitore meno esperto identificare subito gli eventuali pagamenti della quota. Ma per rendere ancora il gioco più facile, Paddy Power mette a disposizione anche le statistiche del grande calcio europeo, cosicché al momento di scommettere, sia ancora più facile rendersi conto dello stato di forma della squadra favorita.

Per concludere, chi ama lo sport e chi ama scommettere non potrà non amare Paddy Power, il sito di scommesse sportive che ti accompagna in questa emozionante avventura!

Panoramica sul Forex

Il Foreign Exchange Market meglio noto con il termine “Forex”, è un mercato di scambio di valute estere ed è considerato il più grande del mondo a livello di transazioni: infatti, secondo una stima, il volume di quest’ultime raggiunge all’incirca i quattro mila miliardi di dollari al giorno.

mondoforexIl Forex nasce nel lontano 1875 in cui il cambio di valuta straniera avveniva attraverso il modello monetario che, all’epoca, era basato sull’oro: la misurazione delle valute avveniva grazie all’oncia (unità di misura di peso e massa) e il tasso di cambio si otteneva valutando le differenze di prezzo tra un’oncia e l’altra delle due valute. Nel 1975 conclusasi l’era della “Gold Standard”, il Forex, ebbe la sua evoluzione infatti, sul mercato iniziò l’era dei cambi flessibili in cui la parità di cambio veniva determinata dall’andamento giornaliero della domanda e dell’offerta ossia la compravendita delle valute.

Londra è attualmente il centro nevralgico del mercato Forex anche se, questo mercato internazionale, viene definito “Over The Counter” proprio perché non possiede una sede fissa centralizzata ma opera principalmente via telefono oppure online. Dopo gli anni Ottanta con la venuta dei personal computer e internet, ha avuto una notevole accelerazione dovuta anche al successo delle operazioni Forex online che ha coinvolto parecchi investitori privati. Gli scambi avvengono tra banche centrali, imprese multinazionali, istituzioni, governi, istituti bancari e i già sopracitati investitori privati: i mercati valutari sono attivi 5 giorni alla settimana 24 ore su 24 esclusi i fine settimana. Grazie ad internet, il Forex diventa ben presto un mercato aperto a tutti e in cui girano tantissime somme di denaro ed è quindi accessibile anche ai privati cittadini che, però si affidano ad un “forex broker” ossia colui che svolge la funzione d’ intermediario diretto all’interno dello scambio. Il forex broker o più comunemente chiamato broker, deve avere dei requisiti fondamentali ossia dev’essere una persona affidabile, capace, veloce e in grado di agevolare il processo degli ordini. Esistono anche delle società di trading ossia la negoziazione online dei vari processi di scambio, che offrono la possibilità di usufruire ed investire subito un bonus da parte di coloro che effettuano la registrazione utilizzando le varie piattaforme.

Coloro che decidono d’investire sul Forex, cercano una sorta di guadagno dallo scambio delle valute grazie alle oscillazioni sui tassi di cambio. Infatti, se un investitore decide di acquistare una valuta per poi rivenderla ad un prezzo maggiorato, viene definito “long”. Mentre colui che cede la propria valuta con il solo scopo di poterla riacquistare ad un prezzo notevolmente inferiore, viene identificato usando l’aggettivo “short”.

L’ Euro e il Dollaro Americano sono gli scambi di valuta più diffusi, infatti chi decide d’investire nel Forex non può non sapere che gli scambi avvengono tra una coppia di valute differenti cioè il prezzo di una singola valuta come, per esempio l’ euro, viene quotato in base ad un’altra valuta come può essere il dollaro.

Ciò che viene detto a tutti coloro che si affacciano per la prima volta sul mercato Forex è che la percentuale di guadagno è estremamente alta ma, in caso contrario potrebbe anche comportare dei rischi. Quindi è bene documentarsi e acquistare una certa familiarità con i principi degli scambi, dei prezzi e le dinamiche del mercato stesso.

Per scoprire ulteriori dettagli sul Forex e rimanere aggiornati con le ultime news, consigliamo di visitare l’ottimo sito www.mondoforex.com